Milano, cocaina nascosta nelle buche del biliardo: un pusher e un barista nei guai

Cocaina nascosta nelle buche del biliardo, un pusher e un barista nei guai

Per vendere liberamente cocaina ai suoi clienti, senza dare troppo nell'occhio, aveva escogitato un piano quasi perfetto: nascondere la droga all'interno delle buche di un biliardo, con la complicità del titolare del bar. Un italiano ed un cinese sono però finiti nei guai dopo un blitz della polizia a Milano, nella zona periferica di Quinto Romano.

Leggi anche > Spaccio dalla Spagna all'Italia. I nuovi narcos avvertono: «A Milano la cocaina è inflazionata, ce n'è troppa. Meglio l'erba»

Il cittadino italiano, un 33enne, era finito da tempo nel mirino della polizia, che sospettavano un traffico illecito di droga. Gli agenti del commissariato Lorenteggio avevano fermato e controllato un uomo appena uscito da un bar, scoprendo che aveva appena acquistato della cocaina all'interno del locale. A quel punto, i poliziotti sono entrati nel locale, trovando il proprietario, un 49enne cinese, un altro acquirente, che aveva appena acquistato due dosi di cocaina, ed il 33enne che stava contando alcune banconote.

A quel punto, la perquisizione della polizia ha consentito di trovare, all'interno di una delle buche di un biliardo, undici involucri contenenti cocaina ed uno contenente marijuana. Il 33enne italiano è stato arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti; stessa accusa anche per il proprietario del bar, che però è stato denunciato a piede libero. Per i due acquirenti fermati, un 37enne ed un 43enne, è invece arrivata una multa.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 11 Marzo 2021, 15:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA