Milano, parte al Cinemino il "Gender border film festival" sull'identità di genere
di Ferruccio Gattuso

Milano, parte al Cinemino il "Gender border film festival" sull'identità di genere

Torna al combattivo Cinemino di via Seneca il Gender Border Film Festival incentrato su identità e fluidità di genere. Alla sua seconda edizione, la rassegna propone fino al 24 ottobre proiezioni di film e, per la giornata di sabato 23, una serie di talk presso il vicino Teatro Franco Parenti.

Sono sette i film in concorso, cui va aggiunta una retrospettiva sul cineasta brasiliano Gustavo Vinagre (il cui “Desaprender a dormir” viene presentato in anteprima europea). Il concorso è composto da una giuria tecnica, che premierà il Miglior Film, e una popolare che conferirà il Premio del pubblico.Oggi da segnalare,  “Deus Tem Dais” di Vinagre e Fabio Leal. Dalle ore 22.45 una carrellata di corti.

Tra i talk di sabato 23 al Parenti (Sala Café Rouge) il primo è  alle ore 11: “Identità di viaggio: Eroine, eroi ed ero* queer” con la critica televisiva Marina Pierri. Il calendario al sito Genderborderfilmfestival. Come dove e quando Gender Film Festival al Cinemino di via Seneca 6, fino al 24 ottobre, orari vari, tessera associativa annuale 5 euro + ingresso proiezione 5 euro, info@genderborderfilmfestival.it


Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Ottobre 2021, 15:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA