Estate con la musica dal vivo: il Carroponte scalda i motori. Ecco tutti i protagonisti
di Ferruccio Gattuso

Estate con la musica dal vivo: il Carroponte scalda i motori. Ecco tutti i protagonisti

Un palco, un spazio di 12mila metri quadri davanti, infine il cielo pronto ad accogliere, come una fertile pioggia all’incontrario, le note che saliranno da sotto. Non è mai stato solo un’area ex industriale, quella del Carroponte a Sesto San Giovanni e quest’anno, se possibile, lo è ancora di meno. Il festival di musica, food ed eventi che ha illuminato le serate estive della grande area metropolitana milanese (insieme al Magnolia e all’Ippodromo di San Siro) torna ad alzare il volume.

 

Dopo la dolorosa pausa 2020, il Carroponte dice, attraverso un cartellone fitto di artisti nazionali, che la musica live torna a scaldare amplificatori e muscoli e ha bisogno di gente che la ascolti. Sarà Emma Marrone a dare il via all’estate sestese con la tripla data di fine giugno: la cantante fiorentina calcherà il palco del Carroponte dal 23 al 25. Star del festival è senza dubbio il rocker Piero Pelù, atteso per il 15 luglio mentre a settembre sarà probabilmente Davide Van De Sfroos (in data ancora da fissare) a chiudere il cartellone. Per il mese di luglio sono attesi rapper come il foggiano Mecna (1 luglio sold out, attesa una seconda data) e l’emiliano Murubutu (8), gruppi passati dall’ultimo Festival di Sanremo come il duo indie pop Coma_Cose (6) e i palermitani La rappresentante di Lista (14), il cantautore Motta (21) e infine il pianista marchigiano Dario Faini in arte Dardust (22). A settembre, chiusura con Extraliscio (2), Max Gazzé (8) e coi rockettari The Zen Circus (10).

 

«Stiamo lavorando per aggiungere altri nomi», assicura il promoter di Hub Music Factoiry Alessandro Fabbro, affiancato dalla co-amministratrice Tiziana Seregni che aggiunge: «Per gli orari d’inizio, la durata dei concerti e la capienza, ovviamente, aspettiamo che dalle istituzioni ci arrivino nuove indicazioni. Quelle attuali, soprattutto per il numero di spettatori, ci dicono di non superare il numero di mille. Ma le sedie presenti saranno tremila. La speranza è di poter arrivare ad almeno milleseicento spettatori, un decimo della capienza». Tenendo conto delle spese di gestione sul fronte sicurezza, l’impresa di riportare in scena il Carroponte già da questa estate è coraggiosa: «Sesto tiene a dare un segnale – ha dichiarato il sindaco Roberto Di Stefano – lo meritava la gente e lo meritava un settore che ha subito un vero massacro nell’anno appena trascorso. Certo, noi tutti ci aspettiamo che cambino i parametri del coprifuoco: il Covid lo si controlla con le norme di sicurezza, non con l’orologio alla mano». Nello spazio del Carroponte ci sarà spazio anche per eventi enogastronomici come “Messico & Nuvole”, “Mille e una notte” e “Espana in Fiesta”.


Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Maggio 2021, 09:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA