Bus e metro, più passeggeri: capienza fino all'80%
di Simona Romanò

Milano, bus e metro, più passeggeri: capienza fino all'80%

Già oggi (forse). Al massimo domani, o comunque non più tardi delle prossime 48 ore, tutti i mezzi pubblici della rete Atm saranno pronti a aumentare la capienza consentita fino all’80% rispetto all’attuale 50. L’azienda ha diffuso ieri una nota di servizio per informare i dipendenti «che tram, bus e metrò possono trasportare più passeggeri».

Un ulteriore passo verso il ritorno alla normalità dopo i mesi più drammatici dell’epidemia: il passaggio alla zona bianca segna infatti un cambiamento anche per il trasporto pubblico, facendo cadere «il limite di riempimento del 50%». «In realtà, si tratta di un automatismo previsto dalle normative nazionali - precisa l’assessora regionale ai Trasporti Claudia Terzi - ma è un altro segnale che il Covid è sotto controllo». Non si torna però alla capienza completa, almeno per ora. Troppo prematuro. Da domenica i tecnici di Atm sono all’opera «per ricalibrare il sistema di conta persone, che blocca i tornelli in metropolitana una volta raggiunta la quota massima». Man mano stanno sparendo anche gli adesivi segnaposto sui sedili «perché salta l’alternanza fra viaggiatori». Viene modificata la segnaletica e cambiano le informazioni fornite ai passeggeri.

Le nuove direttive sono state date anche agli autisti di tram e bus, che dovranno controllare il riempimento del mezzo e bloccare la corsa se si dovesse arrivare all’80% dei posti occupati. Se con la capienza al 50% Atm non «registrava particolari criticità», nemmeno nelle ore di punta, grazie agli orari differenziati che Milano si è data, con i viaggiatori saliti all’80% non si preannunciano «problemi» di ressa o assembramenti. «Anche perché con l’assenza degli studenti sono diminuiti i passeggeri negli orari più critici», assicura l’assessore alla Mobilità Marco Granelli. Il Comune ha anche notato «un progressivo aumento del traffico privato», perché molti preferiscono ancoro usare la propria auto per spostarsi: «rispetto al 2019 l’indice di congestione del traffico è superiore del 47%».


Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Giugno 2021, 09:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA