Maxischermo per Sassuolo-Milan, il sindaco Sala: «Nessuno me l'ha chiesto». E attacca duramente Salvini

Maxischermo per Sassuolo-Milan, il sindaco Sala: «Nessuno me l'ha chiesto». E attacca duramente Salvini

Il motivo per cui il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, non ha autorizzato il maxischermo a Milano per la partita Sassuolo-Milan è «molto semplice». Lo spiega lui sui social, rispondendo alle accuse lanciategli del leader leghista, Matteo Salvini: «Non sono riuscito ad autorizzare il maxischermo perché nessuno ne ha fatto richiesta. Molto semplice». Quando al concerto di Radio Italia ieri sera in Piazza Duomo, «è stato autorizzato perché una Radio ha preso formalmente e sostanzialmente l'iniziativa. Altrettanto semplice».

 

Sulla questione, il sindaco Sala attacca duramente Salvini: su Instagram rilancia le parole del leader leghista, che lo ha accusato di aver concesso ieri il concerto in Piazza Duomo ma non il maxischermo per i tifosi, e lo apostrofa così: «In un clima violento (basta vedere le minacce nei miei confronti sui social) questo "signore" getta benzina sul fuoco, dicendo falsità. E meno male che questo "signore" ha fatto il Ministro dell'Interno…. Evidentemente non ha imparato nulla, nemmeno le regole di base sugli eventi di piazza».

 

E ancora: «Non penso che il nostro Paese possa essere rappresentato da persone così senza scrupoli. È la mia modesta opinione. Ma penso che molti italiani stiano aprendo gli occhi». E alla fine, riprendendo le parole del leghista, che lo aveva esortato a 'mettersi d'accordo con se stessò, lo attacca: «Onorevole Salvini, io invece non la esorto a "mettersi d'accordo con se stesso". Sarebbe un esercizio al di là delle sue capacità». 

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Maggio 2022, 17:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA