Marco Carta, furto alla Rinascente. Il pm ricorre in appello: «Condannarlo a otto mesi»

Ancora guai per Marco Carta. Il pm Nicola Rossato ha depositato ricorso in appello contro l'assoluzione del cantante dall'accusa di tentato furto di sei magliette, il 31 maggio, alla Rinascente di Milano.

Per la Procura, che in 28 pagine smonta la sentenza di fine ottobre, il 34enne va condannato a 8 mesi perché contribuì al furto commesso con un'amica rimuovendo «le placchette antitaccheggio» e nascondendole «nel bagno». Per il pm il giudice è stato «molto indulgente» nel credere al cantante, malgrado le dichiarazioni di un «teste oculare».

Leggi anche > Fedez prende in giro Marco Carta, ironia sul furto alla Rinascente. E mostra l'etichetta sulla maglietta dell'amico Luis Sal


Ultimo aggiornamento: Venerdì 13 Dicembre 2019, 19:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA