Lombardia zona rossa dall'8 marzo: la Regione verso una stretta anti covid

Video
di Simona Romanò

Torna l’incubo della zona rossa in Lombardia dall’8 marzo, in concomitanza con il nuovo Dpcm. Perché le oltre 200 zone arancioni scure, istituite in Lombardia, potrebbero non bastare a contenere l’ondata di contagi.

 

Il nuovo dpcm: ecco cosa cambia, le nuove decisioni del governo Draghi

 

E alla zona rossa con tutto chiuso, stile semi-lockdown, ci sta quanto almeno ragionando il governatore Attilio Fontana. Vorrebbe giocare in anticipo per non inseguire il virus perché la variante inglese dilaga. La “mutazione” più contagiosa, in grado di infettare a un metro e mezzo di distanza, secondo i medici, «è stata identificata nel 64% dei positivi», ha dichiarato in consiglio regionale la vicepresidente e assessora al Welfare Letizia Moratti.


Ultimo aggiornamento: Martedì 2 Marzo 2021, 21:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA