Lombardia, assalto alla Delta. Vaccini nelle farmacie e nei camper. E per le scuole una settimana dedicata
di Simona Romanò

Lombardia, assalto alla Delta. Vaccini nelle farmacie e nei camper. E per le scuole una settimana dedicata

 Vaccinazioni in farmacia e sui camper itineranti per gli over 60 non ancora immunizzati. E cinque giornate, da sabato, dedicate in modo straordinario alle dosi per il personale scolastico.

 

ATTACCO ALLA DELTA Sono le misure varate dall’assessore al Welfare, Letizia Moratti, per accelerare la profilassi di massa, andando a sensibilizzare e intercettare, nei modi consentiti, i restii del vaccino. Che è «l’unica arma per contenere la ripresa del virus». Misure d’urgenza, perché «non possiamo permetterci che la variane Delta dilaghi». O a settembre saranno guai, sia per la ripresa delle attività, sia per la riapertura delle scuole. Nell’immediato, invece, c’è il pericolo di nuove zone gialle: infatti, i dati del contagio, ieri, registravano un tasso di positività schizzato all’1,2%, ma nessun decesso e meno ricoveri. È comunque il segnale che l’inversione di rotta c’è: a far circolare il virus sono soprattutto gli under 50 non vaccinati. La Regione, quindi, prova tutte le strade percorribili (perché il vaccino non è obbligatorio) per «aumentare il più possibile il tasso di copertura vaccinale, così da raggiungere l’immunità di comunità».

 

FARMACIE Da fine luglio, in Lombardia, gli over 60 che non hanno ancora aderito alla campagna anti-Covid possono recarsi anche in farmacia. Basterà, senza prenotazione, presentarsi in una delle 21 aderenti per ricevere il siero monodose Johnson e Johnson: a Milano è la Ambreck di via Stradivari 1. Poi, saranno coinvolti altri farmacisti.

 

CAMPER Per raggiungere i 78mila ultrasessantenni milanesi non ancora protetti dal virus e nemmeno iscritti al portale, il Welfare conferma «l’intervento speciale dell’Unità mobile di vaccinazione dell’Areu, che girerà nei quartieri». La Regione ha chiesto un elenco di siti, dalle strade alle piazze, in ciascun Municipio, dove poter effettuare la puntura itinerante (sempre Johnson e Johnson): da domani al 31 luglio, dalle 9 alle 17, sempre senza prenotazione. La Regione ha chiesto «la collaborazione dei medici di famiglia per sollecitare i loro assistiti».

 

SCUOLA L’Unità di crisi, infine, da sabato mette a disposizione 120mila posti (senza appuntamento) negli hub, per le prime dosi al personale scolastico che non ha ancora risposto all’appello (circa 54mila soggetti). Tutto per un avvio in sicurezza dell’anno scolastico.

 

riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Luglio 2021, 10:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA