In Lombardia l'85% dei nuovi casi non è vaccinato: «Solo il 6% aveva avuto la doppia dose»

In Lombardia l'85% dei nuovi casi non è vaccinato: «Solo il 6% aveva avuto la doppia dose»

La variante Delta domina in Lombardia, ma il dato rilevante riguarda i vaccinati: l'85% dei nuovi positivi nella Regione infatti non risulta aver ricevuto nemmeno una delle due dosi di vaccino, il 9% ha ricevuto solo la prima dose e solo il 6% risulta vaccinato con entrambe le dosi da almeno 14 giorni. I numeri vengono da un'analisi della Direzione generale Welfare della Regione, che conferma quindi la forte efficacia dei vaccini contro il Covid e in particolare contro la ex 'variante indiana'.

 

Leggi anche > I vaccinati contagiati dal Covid sono poco infettivi. Burioni: «Meno virus nella gola»

 

«È confermata quindi la validità della copertura vaccinale - sottolineano dalla Regione - come protezione dal contagio, per evitare di sviluppare in maniera clinicamente importante la malattia in caso di positività dopo la vaccinazione, e anche per ridurre la trasmissione del virus. Si ribadisce pertanto l'assoluta importanza della vaccinazione e l'invito a tutti coloro che ancora non hanno aderito alla campagna vaccinale ad attivarsi. 

 

La variante Delta del coronavirus supera di gran lunga le altre a luglio in Lombardia, secondo l'analisi, che sottolinea che nel mese in corso è risultato di variante Delta il 59% dei nuovi casi di contagio da Coronavirus genotipizzati, contro il 14% di quella Alpha. Una netta inversione di tendenza rispetto al mese scorso quando l'Alpha era al 64% e la Delta all'11%. Su un totale di 22.135 genotipizzazioni eseguite in Lombardia sino ad oggi, pari a 19.099 pazienti, la variante Delta nel complesso è stata identificata nel 10%.


Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Luglio 2021, 09:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA