Arresto cardiaco dopo la lite in casa: muore a 34 anni

Alle tre di notte, una telefonata al 112 da parte di alcuni vicini di casa del giovane ha lanciato l'allarme

Arresto cardiaco dopo la lite in casa: muore a 34 anni

di Maria Bruno

Prima la lite, poi l'arresto cardiaco e, infine la morte in ospedale. Il dramma consumatosi a Milano, tra via Dalmazia e il Policlinico, ha colpito un 34enne italiano che, secondo le prime ricostruzioni, era quasi certamente in overdose per droga.

Leggi anche > Sesto San Giovanni, 19enne chiama i carabinieri: «Ho ucciso mio padre» Il cadavere fatto a pezzi Foto

Alle tre di notte di domenica 12 giugno, una telefonata al 112  da parte di alcuni vicini di casa del giovane ha lanciato l'allarme: gli abitanti del quartiere segnalavano alle forze dell'ordine una lite in corso nell'appartamento.

I poliziotti del commissariato Mecenate si sono precipitati sul posto e hanno trovato il 34enne, in stato di fortissima alterazione da stupefacenti, mentre inseguiva per casa un coetaneo, armato di un coltello, ferendolo alla fronte. Sul posto sono arrivati anche i sanitari del 118. L'uomo ferito, un ivoriano, è stato portato in codice verde all'ospedale Città Studi e dimesso successivamente con una prognosi di tre giorni: aveva solo qualche taglietto in fronte.

Dopo averlo disarmato, il 34enne è stato a sua volta caricato su un'ambulanza, ma è andato in arresto cardiaco. I sanitari sono riusciti a rianimarlo e lo hanno portato in codice rosso al Policlinico dove, però, ha avuto un secondo arresto cardiaco, dal quale non si è più ripreso. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 12 Giugno 2022, 17:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA