Lecco, enorme frana travolge un'auto. Zio e nipote sotto choc: «Noi salvi per miracolo». Le foto impressionanti

Lecco, enorme frana travolge un'auto. Zio e nipote sotto choc: «Noi salvi per miracolo». Le foto impressionanti

Paura in Lombardia sulla statale 36 Lecco-Ballabio, all'ingresso della galleria Giulia, dove è stata registrata una frana «con distacco e caduta di diversi massi», secondo quanto rendono noto i vigili del fuoco di Lecco. La frana ha coinvolto un'auto con due persone a bordo, «i due uomini sono riusciti a uscire da soli dalla vettura» prima dell'arrivo tempestivo dei soccorsi.

Ubriaco va contromano in autostrada per 16 km (con cinque gallerie): scatta la maximulta

Enorme frana sulla Lecco-Ballabio

La frana potrebbe essere stata determinata dalla pioggia che da stamane si sta abbattendo sulla zona. Massi di notevoli dimensioni si sono staccati dalla montagna probabilmente a causa delle forti precipitazioni di questi giorni: sulla strada per la Valsassina, colpita in mattinata dalla prima nevicata dell'anno, una vettura all'uscita di una galleria è stata travolta dai massi e l'autista è riuscito a mettersi in salvo.

 

Zio e nipote sotto choc: «Vivi per miracolo»

I due uomini nell'auto, miracolosamente illesi, sono usciti autonomamente dai finestrini nonostante il loro furgone sia stato investito dalle rocce. Sono due fruttivendoli, zio e nipote di 66 e 24 anni, di Introbio, piccolo centro della Valsassina, in provincia di Lecco. I due, sotto choc, sono stati presi in consegna dai sanitari del 118 e per accertamenti accompagnati al Pronto Soccorso all'ospedale Manzoni di Lecco. Non hanno riportato ferite e ai soccorritori hanno detto: «Siamo vivi per miracolo». Il furgoncino stava uscendo dalla galleria, quando si è verificato lo smottamento. Si annunciano tempi lunghi per la riapertura.


Ultimo aggiornamento: Sabato 10 Dicembre 2022, 08:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA