Laura Ziliani, l'ultima telefonata prima di sparire a una cara amica: «Ho subito sospettato che le fosse successo qualcosa»

Laura Ziliani, l'ultima telefonata a una cara amica prima di sparire: «Ho subito sospettato che le fosse successo qualcosa»

Continuano le indagini sulla morte di dell'ex vigilessa e spuntano nuovi elementi che sottolineano quanto la sua scomparsa sia sembrata insolita

Laura Ziliani prima di sparire nel nulla aveva parlato con un'amica che ha spiegato di aver subito capito che qualcosa non andava. L'ex vigilessa aveva parlato con l'amica di un ordine relativo ad alcuni materassi, che venne poi bloccato una settimana dopo la scomparsa. In quell'occasione, per la prima volta, apprese della presenza di questo uomo, mai menzionato prima.

 

Leggi anche > Laura Ziliani, la mail anonima a Storie Italiane: «In spalla una donna priva di sensi. Sono stato pagato per tacere»

 

L'amica di Laura a Il Giornale di Brescia ha raccontato di essersi subito insospettita dopo la scomparsa dell'ex vigilessa: «Era impossibile che Laura si fosse persa. Era esperta, sapeva muoversi, aveva l’attrezzatura giusta», ha chiarito aggiungendo che il sentiero in cui si credeva smarrita era molto semplice e pianeggiante. 

 

La donna confessa di non aver pensato che le figlie e il ragazzo potessero entrare qualcosa nella sua scomparsa, era convinta che avesse incontrato qualche malintenzionato che le avesse fatto del male. Per gli inquirenti invece le figlie e il compagno di una delle due avrebbero ucciso Laura e avrebbero poi fatto sparire nel nulla il cadavere (ad oggi ancora non ritrovato), tutto per una questione economica. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 29 Settembre 2021, 11:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA