Giulio Gallera ha le ore contate? Summit del centrodestra al Pirellone: tensione nella maggioranza
di Simona Romanò

Giulio Gallera ha le ore contate? Summit del centrodestra al Pirellone: tensione nella maggioranza

Fuoco amico su Giulio Gallera: la poltrona dell’assessore regionale al Welfare, in quota Forza Italia, traballa. L’assessore è nuovamente nel mirino della Lega che, secondo i rumors sempre più insistenti, lo vorrebbe allontanare o demansionare: pare essere «scontenta della gestione dell’emergenza sanitaria legata al Covid, fin dal primo lockdown, e dell’organizzazione della campagna antinfluenzale».

 

Il Carroccio ha ottenuto la convocazione di un vertice di maggioranza, domani, a Palazzo Lombardia, al quale parteciperanno i capigruppo dei partiti di centrodestra e i coordinatori regionali di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega. Si parlerà di rimpasto, anche se non potrà essere immediato, magari fra due, tre settimane. Dal Carroccio vogliono una riflessione generale sull’operato dei vari assessori e su una possibile ridistribuzione delle deleghe, per un cambio di passo di metà andato. «Si parlerà di tutto», è la versione ufficiale del capogruppo regionale della Lega Roberto Anelli. Ma le indiscrezioni dicono che Gallera è «sotto esame» da parte del partito di Matteo Salvini. Che però non pare trovare l’appoggio degli altri alleati in questa spedizione contro l’assessore al Welfare: per Fratelli d’Italia parlare di rimpasto in piena emergenza Covid è scorretto, perché bisogna essere uniti e lavorare per il bene dei cittadini.

 

Su Gallera, poi, FdI sembra avere le idee chiare: licenziarlo suonerebbe come un’ammissione di colpa, ovvero ammettere che la Regione ha sbagliato e così non è stato. Quindi, niente personalismi. Ovviamente Forza Italia fa squadra intorno al suo uomo. Non è da escludere un affiancamento tecnico di un esperto nello staff dell’assessorato. Ma di certo il summit di domani sarà solo l’inizio del “caso Gallera”. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 12 Novembre 2020, 09:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA