Salvataggio da film: un capriolo preso al lazo mentre affogava nel Naviglio. È stato riportato nei boschi.
di Simona Romanò

Gaggiano, salvataggio da film: un capriolo preso al lazo mentre affogava nel Naviglio. È stato riportato nei boschi.

Preso al lazo come nei film western mentre stava annegando. È accaduto a un capriolo che è caduto nel Naviglio Grande. Il povero animale annaspava nell’acqua ancora fredda quando è stato visto da alcuni passanti, all’altezza di Gaggiano, nel milanese, che hanno dato l’allarme. Sul posto è giunta una pattuglia del Nucleo Ittico Venatorio della Città Metropolitana che ha, a sua volta, si è vista costretta a chiedere l’aiuto dei vigili del fuoco. La situazione rischiava di precipitare e il capriolo era a un soffio dall’annegare.

 

I soccorsi sono stati rocamboleschi. «Con la corda che avevamo in auto abbiamo fatto un lazo e siamo riusciti a tirarlo vicino a noi, per recuperarlo», spiegano i soccorritori. Che poi l’hanno avvolto in uno dei loro giubbotti. Una volta verificato che non era ferito e che era in buona salute, è stato riportato nei boschi del Parco del Ticino ad Abbiategrasso, da dove forse proveniva e da dove si era perso. Una volta arrivato nei boschi, tra gli alberi, nel suo habitat naturale, il capriolo è stato adagiato a terra e dopo pochi minuti si è alzato ed è corso via. È sparito nel verde sotto lo sguardo dei soccorritori felici


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Maggio 2021, 17:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA