Focolaio covid all'istituto tumori di Milano
di Simona Romanò

Focolaio covid all'istituto tumori di Milano: almeno sei contagiati

Focolaio al reparto di urologia dell’Istituto dei Tumori. Già fatta la sanificazione. Paura Covid all’Istituto nazionale dei tumori di via Venezian a Milano, dove è stato scoperto un focolaio. Proprio in un nosocomio dove i degenti più fragili sono molto esposti ai rischi del virus. Il focolaio “tracciato” conta sei pazienti positivi, tutti ricoverati presso lo stesso reparto, la Struttura complessa di Urologia.

 

I vertici dell’Irccs spiegano che «i pazienti erano risultati tutti negativi al loro ingresso nella struttura ospedaliera, avvenuto tra il 3 e il 22 febbraio scorsi». «Successivamente, uno di questi - continua l'ospedale - ha riferito di essere entrato in contatto, nei giorni precedenti al ricovero, con una persona poi rivelatasi positiva al tampone». A seguito di questa segnalazione, sono stati quindi «effettuati i test sui contatti e sono risultati altri cinque positivi».

 

Scatta l’allerta. I sei “contagiati” sono stati trasferiti in altri ospedali con reparti Covid, oppure dimessi con segnalazioni ad Ats ed obbligo di quarantena. Il reparto di Urologia è stato sanificato e sono state avviate tutte le procedure del caso. Le rappresentanze sindacali hanno immediatamente chiesto chiarimenti in merito all'accaduto: «Vogliamo essere anche certi - dicono - che tutte le aree frequentate dai pazienti, poi risultati positivi, siano state effettivamente prese in considerazione perché a noi risulta che i malati in questione siano stati in sala operatoria».


Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Febbraio 2021, 19:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA