Si fingeva dottoressa nella sua casa a Chinatown: fermata una 50enne

A chiamare le forze dell'ordine è stata una donna che poco prima stava litigando con la 'dottoressa'

Si fingeva dottoressa nella sua casa a Chinatown: fermata una 50enne

Finto medico in un finto studio. Aveva trasformato la sua casa in uno studio e l'aveva arredata con il classico materiale da ambulatorio: dal lettino per le visite ai medicinali, chiusi rigorosamente in scatole con scritte in mandarino. E' quanto faceva una donna cinese di 50 anni, scoperta dalla polizia per esercizio abusivo di professione. Gli agenti hanno anche sequestrato i 'farmaci' e gli strumenti sanitari dello studio.

Leggi anche > Uccide moglie e figlia 16enne, il papà killer: «Non doveva succedere». Ha usato un martello e un trapano

A chiamare le forze dell'ordine è stata una donna che poco prima stava litigando con la 'dottoressa' in una delle strade della Chinatown milanese, via Donato Bramante. Sul luogo, poco prima del mezzogiorno di domenica, arrivano alcune volanti. La donna che ha contattato la polizia, anche lei cittadina cinese, 40 anni, racconta che stavano litigando perchè da quando ha ricevuto le cure mediche della 50enne, il suo stato di salute è peggiorato. Insospettiti dal racconto, gli agenti fanno un controllo nell'appartamento della presunta professionista. Dentro trovano un vero e proprio studio abusivo. La 50enne, in regola con i documenti di soggiorno, non ha saputo giustificare la sua attività e non aveva i titoli per portarla avanti. In corso le indagini per ricostruire tutta la dinamica.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 9 Maggio 2022, 23:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA