Picchia la fidanzata e la lega a sé con una fune: arrestato 29enne

Milano, picchia la fidanzata e la lega a sé con una fune: arrestato 29enne

Aveva sequestrato la fidanzata a Milano per tre giorni interi, lo scorso 3 maggio, picchiandola e legandola a sé con una fune per non farla scappare, e poi era fuggito lasciandola in casa. Adesso l'uomo, che si era reso irreperibile, è stato arrestato, dopo essersi consegnato ai carabinieri che ormai lo avevano localizzato. Si tratta di un 29enne brasiliano con precedenti violenti in Spagna, dove viveva e da dove era giunto in Italia nel 2019. Da alcuni mesi aveva iniziato una relazione con una connazionale di 27 anni che vive a Milano.

 

I due condividevano un monolocale nella zona di via Padova. Proprio in quell'appartamento, lo scorso 3 maggio, lui l'ha picchiata e sequestrata, legando insieme un polso e una caviglia a quelli di lei. Il 6 maggio se ne è andato, tagliando le funi, e rendendosi irreperibile. A quel punto la fidanzata, chiamata una sua amica, ha allertato le forze dell'ordine che l'hanno trovata in strada, con il volto tumefatto, in compagnia dell'amica che era al corrente di passati episodi di violenza che la brasiliana non aveva denunciato.

 

L'uomo, braccato dai carabinieri, ha dormito presso vari conoscenti, estranei ai fatti, fino a a quando ha deciso di costituirsi, lo scorso sabato pomeriggio. Nei suoi confronti era stara emessa un'ordinanza di custodia cautelare con le accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate e sequestro di persona, ed è stato arrestato. La donna, curata al Policlinico, è stata dimessa con 25 giorni di prognosi.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 10 Maggio 2021, 13:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA