Epatite nei bambini, l'undicenne ricoverato a Bergamo sottoposto a trapianto di fegato. Massima allerta in Lombardia

Epatite nei bambini, l'undicenne ricoverato a Bergamo sottoposto a trapianto di fegato. Massima allerta in Lombardia

di Simona Romanò

Il bimbo di 11 anni (il secondo caso in Lombardia ricoverato a Bergamo), affetto da epatite acuta di origine sconosciuta, quella che colpisce proprio i bambini, ha avuto bisogno di un trapianto di fegato. Non sarebbe in pericolo di vita, perchè i sanitari sono intervenuti con rapidità. L'11enne - come la piccola di 6 anni, anche lei colpita da questa grave infezione - è curato all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Fonti regionali sottolineano «che i due pazienti non risiedono in provincia di Bergamo, né le due situazioni sono collegabili tra di loro».

Epatite nei bambini, in Italia 11 casi di cui due confermati. «Nessun legame con il vaccino anti Covid»

PAURA IN LOMBARDIA Scoppia la paura  in Lombardia dopo questi due casi. Infatti, i pediatri sono già presi d'assalto dalle famiglie molto allarmate che chiedono informazioni e notizie per capire immediatamente eventuali sintomi. Dal Papa Giovanni dicono: «Per ora non c’è motivo di allarme». Tuttavia anche i saniatari sono ancora molto cauti nel pronunciarsi. 

RIUNIONE URGENTE Per l’assessorato regionale al Welfare è massima allerta. Tant’è La Regione ha organizzato per martedì 26 aprile una riunione alla quale parteciperanno i direttori degli ospedali e delle Ats per fare il punto della situazione. Convocati anche i referenti di malattie infettive, epatologia, pediatria e dei medici di famiglia. Alle Asst e agli Irccs viene chiesto di segnalare tramite un apposito portale tutti i casi di epatite acuta in pazienti under 16, ad esclusione dei soggetti con epatite A ed E. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 24 Aprile 2022, 14:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA