Disabile rifiutata dal volo Ryanair, la denuncia di Roberta: «Mi hanno chiesto di lasciare a terra la carrozzina»

Valeria Roberta Vetrano ha denunciato sui social, cosa è accaduto al check-in della compagnia Ryanair che non le ha permesso di volare per Bordeaux

Disabile rifiutata dal volo Ryanair, la denuncia di Roberta: «Mi hanno chiesto di lasciare a terra la carrozzina»

di Redazione web

«Siamo arrivati a questo: i disabili non possono volare!». Le parole di Valeria Roberta Vetrano sono un pugno nello stomaco. La donna, disabile, sulla carrozzina, sfoga tutta la sua rabbia contro la decisione della compagnia aerea, Ryanair, che non ha voluto farla imbarcare sull'aereo all'aeroporto di Orio al Serio. Ed è lei stessa a raccontare cos'è accaduto.

Bimba muore dopo 40 giorni, la tomba è in prestito perché al cimitero non c'è posto. La mamma: «Non trova ancora pace»

Motivazione surreale

«Mi presento al check-in per andare a Bordeaux e godermi il ponte in compagnia della mia cara amica e del suo micione... e dopo mille viaggi in giro per il mondo, di cui tanti con questa compagnia aerea inqualificabile (ora lo posso dire) mi viene detto che la batteria della mia "Ferrari", che ha il voltaggio ammesso, non può essere portata in volo, perché ha uno sticker con scritto e-bike... e sorpresa! Dopo tanti anni e tanti viaggi... non si vola!» scrive sul suo profilo Instagram, raccontando le motivazioni con cui la compagnia low-cost non le ha permesso di salire sul volo diretto in Francia.

Carrozzina a terra

La carrozzina di Valeria Roberta è elettrica, quindi dotata di una batteria che le consente di muoversi senza dovere usare la forza delle braccia. Dal racconto della donna, si capisce che Ryanair non intende farla salire perché la batteria non sarebbe originale. Peccato che Valeria Roberta mostra anche il certificato del costruttore che ne garantisce l'originalità. Ma niente da fare. La condizione per permetterle il viaggio è una sola. «Mi dicono di lasciare la parte motorizzata a terra, se voglio partire (nota per il lettore: questi mezzi non funzionano come carrozzine manuali se si stacca la parte anteriore), insomma Ryanair ha la soluzione per tutto: lascia la carrozzina, vai a piedi! Che buona idea!!! Perché non ci ho pensato prima?!?»


Nonostante le richieste della donna, la compagnia non avrebbe mandato un'assistenza adeguata. «Quello che penso di Ryanair e del responsabile che neanche ha voluto mostrare il suo volto, non lo posso scrivere qui. Voglio solo dire che non ha a che fare con qualità come umanità, decenza, civiltà. Ho solo una parola: vergognatevi».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 8 Dicembre 2022, 16:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA