Di Fazio, si indaga sulla rete di complici. Altre ragazze lo accusano di violenza sessuale

Di Fazio, si indaga sulla rete di complici. Altre ragazze lo accusano di violenza sessuale

Continuano a susseguirsi novità sul caso di Antonio Di Fazio, l'imprenditore accusato da una 21enne di violenza sessuale. Le indagini ora si concentrano su una presunta rete di complici, che potrebbero aver aiutato a contattare le ragazze il manager arrestato tre giorni fa a Milano.

 

Leggi anche > Di Fazio accusato di violenza sessuale, l'ipotesi degli inquirenti: «Il manager potrebbe avere dei complici»

 

L'arresto era arrivato dopo la denuncia di una 21enne, che sarebbe stata narcotizzata e violentata. Nella giornata di oggi, altre tre ragazze, ascoltate per otto ore dagli inquirenti, hanno confermato il modus operandi di Antonio Di Fazio, che passava attraverso offerte di lavoro. Le tre giovani hanno spiegato di aver avuto paura a denunciare l'imprenditore perché minacciate: nei prossimi giorni alle loro testimonianze potrebbero aggiungersi quelle di altre potenziali vittime. Dopo l'appello lanciato sabato scorso dagli inquirenti a rivolgersi ai carabinieri per denunciare, infatti, altre ragazze si sarebbero fatte avanti.

 

Sono già più di dieci le ragazze che negli ultimi giorni avrebbero contattato gli investigatori. Dall'analisi dell'archivio fotografico di Antonio Di Fazio, sono emersi diversi dettagli: alcuni dei presunti abusi risalirebbero a qualche anno fa. Nel cellulare e nei computer dell'uomo, ribattezzato «un moderno Barbablù» è stata trovata una galleria con 54 immagini che la gip Chiara Valori ha definito «sconvolgente» e che immortala altre giovani donne seminude e probabilmente prive di sensi, fotografate per documentare quello che gli inquirenti definiscono «il trofeo conquistato». Chi indaga vuole capire se le tre ragazze ascoltate oggi sono tra le donne ritratte nelle fotografie e se il manager fondatore della Global Farma abbia usato lo stesso modus operandi già utilizzato nei conformi della studentessa 21enne.  Nel frattempo, oggi pomeriggio Di Fazio, che si trova in carcere a San Vittore, durante l'interrogatorio di garanzia di fronte al gip, è rimasto in silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Maggio 2021, 22:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA