Denis, la nuova pizzeria di montagna nel cuore della movida milanese premiata nella classifica 50 Top Pizza d'Italia

Parole d'ordine sostenibilità e rispetto per il territorio

Denis, la nuova pizzeria di montagna nel cuore della movida milanese premiata nella classifica 50 Top Pizza d'Italia

La pizza di Denis (con)vince. A poche settimane dalla sua nuova apertura a Milano in via Statuto 16, nel cuore della movida, Denis Lovatel, già titolare di Da Ezio ad Alano di Piave (Belluno), centra l'obiettivo aggiudicandosi con la sua nuova pizza di montagna la 24ª posizione nella classifica di 50 Top Pizza, la più autorevole guida che conduce alle migliori pizzerie d'Italia 2022.

Denis Lovatel alla premiazione di 50 Top Pizza.

Denis, la nuova pizzeria di montagna nel cuore della movida milanese premiata nella classifica 50 Top Pizza d'Italia

Quando si entra nel suo locale la sensazione è di vivere un'esperienza gastronomica a km zero e infatti tutte le sue pizze, dalla Margherita agrumata alla Cultura contadina, dalla Dolce zola alla Buon Enrico, sono pensate per restituire tutti i sapori del territorio con un'attenzione particolare per la sostenibilità. Ispirato dalle Dolomiti e dai prodotti che questo territorio Patrimonio dell’Unesco offre, Denis realizza le sue pizze partendo da un impasto croccante e leggero, a basso apporto calorico, nella cui preparazione il sale viene sostituito e compensato dalla sapidità delle erbe di montagna e dal bilanciamento degli ingredienti scelti.

L'acqua di montagna che viene adoperata nell'impasto, a basso residuo fisso e opportunamente filtrata, proviene da una sorgente di natura carsica, che esce da una frattura di roccia, a circa 400 metri sopra il livello del mare, ideale per donare croccantezza alla pizza. A questo impasto, la cui lievitazione dura almeno 52 ore, vengono aggiunti topping ricercati, con l’idea di realizzare una pizza dalla forte identità, che rispetti la natura circostante, dando il giusto valore alle piccole produzioni agricolo-casearie delle Dolomiti.

Non è un caso che Denis abbia ricevuto anche il riconoscimento “Forno Verde”, come riconoscimento alla sua spiccata attenzione all’ecosostenibilità non solo nel reperimento delle materie prime, ma anche nella cura con cui il locale è stato ideato e arredato, con assi di legno di diversa stagionatura che restituiscono tutto il calore e l'atmosfera di una baita di montagna. Da provare.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 1 Agosto 2022, 17:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA