Accuse alla Lombardia dalla Fondazione Gimbe: "Magheggio sui dati". La Regione: quereliamo Cartabellotta, parole gravi

Accuse alla Lombardia dalla Fondazione Gimbe: "Magheggio sui dati". La Regione: quereliamo Cartabellotta, parole gravi

«Gravissime, offensive e soprattutto non corrispondenti al vero». Così la Regione Lombardia commenta, in una nota, le parole del presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta (nella foto) che, parlando della Lombardia ai microfoni di Radio24, ha sostenuto che «si combinano anche magheggi sui numeri». Inevitabile lo scontro e la querela. «In Lombardia i dati sono pubblicati in modo trasparente. Nessuno, a partire dall’Istituto superiore di Sanità, ha mai messo in dubbio la qualità del nostro lavoro. È inaccettabile ascoltare simili affermazioni». L’analisi della Fondazione Gimbe si è concentrata su Lombardia, Piemonte e Liguria, sostenendo che queste regioni «non sono pronte, dal punto di vista epidemiologico, alla riapertura per il 3 giugno». Su Twitter, Cartabellotta commenta: «Essere querelati per aver detto la verità, è un grande stimolo per andare avanti».
Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Maggio 2020, 03:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA