Covid sesta ondata, Moratti: «Utilizzate le mascherine negli ambienti affollati». Tasso di positività al 22,2%
di Simona Romanò

Covid sesta ondata, Moratti: «Utilizzate le mascherine negli ambienti affollati». Tasso di positività al 22,2%

«Utilizzate le mascherine negli ambienti affollati. Ci costa poco e ci aiuta a non ammalarci e a non contagiare, a nostra volta, i nostri amici e i nostri cari. Non possiamo abbassare la guardia». È l’appello dell’assessore regionale al Welfare e vicepresidente Letizia Moratti, a prescindere  dall’abolizione delle restrizioni anti-Covid a livello nazionale. L’Rt in Lombardia è schizzato oggi, 21 giugno, al 22,2%. La Regione è nella sesta ondata per colpa di Omicron 5:  «Il Covid - aggiunge Moratti -  è una malattia multisistemica insidiosa che può causare danni di lungo periodo all'organismo». «La crescita dell'incidenza dei contagi Covid che ha avuto un rimbalzo negli ultimi dieci giorni in tutta Europa e anche in Lombardia, con un indice Rt che ha superato quota 1, ci induce ad assumere atteggiamenti di prudenza», aggiunge Moratti.

 

 

 

PAURA PER I FRAGILI È allerta per i fragili: «La vaccinazione con quarta dose dei fragili e degli anziani con più di 80 anni - sottolinea la vicepresidente - è poi fondamentale per la loro protezione. Considerata la forte contagiosità delle varianti Omicron, non bisogna aspettare, confidando nell'estate».

 

VACCINATI «Regione Lombardia - ribadisce Moratti - vanta una delle popolazioni più vaccinate al mondo con il 91,2% degli over 60 che ha ricevuto la terza dose. Non disperdiamo, con comportamenti di sottovalutazione o imprudenti, questo patrimonio di protezione che abbiamo acquisito grazie alla convinta adesione della popolazione lombarda e che si riflette in un basso numero di ricoverati in terapia intensiva e in reinfezioni con decorsi non particolarmente gravi, ma pur sempre insidiosi»


Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Giugno 2022, 22:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA