Covid, la Lombardia resta ancora in zona bianca: l'annuncio di Fontana
di Danilo Barbagallo

Covid, la Lombardia resta ancora in zona bianca: l'annuncio di Fontana

L'annuncio da parte di Attilio Fontana, governatore della Regione Lombardia, dopo il monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute sui dati Covid

La Lombardia rimane in zona bianca anche per la prossima settimana. Il lieto annuncio da parte di Attilio Fontana, governatore della Regione Lombardia, dopo il monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute sui dati Covid.

 

 

Leggi anche > Nuova variante dal Sudafrica, cosa dicono gli esperti

 

 

Covid, Lombardia in zona bianca anche per la prossima settimana (Foto: Ansa)

 

 

Lombardia in zona bianca anche per la prossima settimana

 

 

Attilio Fontana ha fatto sapere che anche per la prossima settimana la Lombardia rimarrà in zona bianca. La notizia da parte del Presidente della Regione dopo il monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute sui dati Covid: «Anche se i numeri - ha spiegato - sono leggermente in aumento in termini assoluti nella nostra regione durante la settimana presa in esame dalla cabina di monitoraggio la crescita dei contagi è stata leggermente inferiore rispetto alla settimana precedente (Rt 1,32 anziché 1,34), risultando più bassa rispetto alla media nazionale l'incidenza su 100.000 abitanti (119,7 Lombardia, 125,4 Italia)».

L’analisi, unita ai dati relativi ai ricoveri in terapia intensiva, che si attestano sotto la soglia d’allarme, fa ben sperare: «Inducono ottimismo e confermano che la scelta fatta sulla vaccinazione di massa è quella giusta».

L’unica regione a cambiare colore in Italia è il Friuli Venezia Giulia, che passa a giallo, mentre a Milano, nonostante la relativa bontà dei dati, sarà comunque obbligatorio indossare la mascherina di protezione all’aperto in alcune vie del centro. La misura restrittiva, firmata dal sindaco Beppe Sala, riguarda piazza Castello, largo Cairoli, via Dante, piazza Cordusio, via Orefici, via e piazza Mercanti, piazza del Duomo, Galleria e corso Vittorio Emanuele II e piazza San Babila. A chi verrà trovato sprovvisto sarà elevata una sanzione di 400 euro, se pagata entro 60 giorni, o in misura ridotta di 280 euro se invece saldata entro 5.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Novembre 2021, 18:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA