Covid in Lombardia, il bollettino: 83 nuovi casi e 4 decessi. A Milano il consiglio comunale torna in presenza

Covid in Lombardia, il bollettino di lunedì 21 giugno: 83 nuovi casi e 4 decessi. A Milano il consiglio comunale torna in presenza

Covid in Lombardia, il bollettino di lunedì 21 giugno. Con 10.470 tamponi effettuati, sono 83 i nuovi casi in Lombardia, con il tasso di positività in leggera crescita allo 0,7% (ieri 0,5%). Sono stabili i ricoverati in terapia intensiva (77) mentre continuano a calare negli altri reparti (-17, 391). I decessi sono 4 per un totale complessivo di 33.757 morti in regione dall'inizio della pandemia.

 

Per quanto riguarda le province sono 22 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, di cui 6 a Milano città, 12 a Bergamo, 8 a Mantova, 7 a Brescia, 6 a Como e a Monza e Brianza, 5 a Cremona e a Varese, 3 a Pavia, 1 a Lodi, 0 a Lecco e Sondrio.

 

«I fatti dicono che non abbiamo ancora risolto l'emergenza e che in un paese come il nostro, in cui ogni regione fa quello che vuole, mantenere una situazione in cui c'è maggior capacità di controllo sui provvedimenti più importanti, è rassicurante e necessario». Così Massimo Galli, direttore del reparto Malattie infettive all'Ospedale Sacco di Milano, ha risposto in merito all'ipotesi della proroga dello stato di emergenza per il Coronavirus oltre il 31 luglio. Quanto, invece, ai dubbi sulla vaccinazione eterologa, ovvero fatta con dosi di due tipi di vaccini diversi, per Galli «è giusto che le persone possano scegliere in questo momento».

 

Il Consiglio comunale di Milano intanto è ritornato a riunirsi in presenza, con tutti i consiglieri in aula, dopo che per mesi si è riunito solo in video conferenza. A chiedere con insistenza il ritorno in aula è stato nei mesi scorsi in particolare il centrodestra. I consiglieri si sono seduti in aula a distanza, occupando anche i posti di solito riservati al pubblico e alla stampa e indossando le mascherine. Sulla crisi economica legata alla pandemia, infine, oggi è intervenuto Carlo Sangalli, presidente di Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi. «Per tornare ai livelli pre Covid - ha detto - la strada delle imprese è in salita. I livelli pre Covid sono raggiungibili solo nel 2023 ma per la maggior parte degli operatori milanesi sarà possibile già nel 2022».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Giugno 2021, 21:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA