Coronavirus Milano, bufera sull'inaugurazione dell'ospedale Fiera: «Che assembramento, sarà un nuovo focolaio»

«A occhio il nuovo focolaio potrebbe diventare l’appena inaugurato ospedale alla fiera di Milano». Il tweet, polemico, è di Selvaggia Lucarelli. Ma non è la sola a sollevare la questione: all'inaugurazione del nuovo ospedale Fiera di Milano stamattina c'erano moltissime persone. Tutte con mascherine contro il contagio da coronavirus, ma tutte spesso molto, troppo vicine. L'ospedale «è importante, la Regione e Fondazione Fiera hanno fatto un'opera molto significativa. E' un tassello del sistema italiano che sta di nuovo lottando in una situazione inattesa», ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala. «Abbiamo fatto una promessa e l'abbiamo mantenuta», ha scritto Guido Bertolaso. 

Coronavirus, 837 morti e 1.109 guariti in un giorno: trend costante di nuovi casi ma seimila tamponi in più LA MAPPA

«Cosa passa per la testa di chi ha pensato fosse saggio e di buon esempio organizzare l'inaugurazione del nuovo ospedale Fiera Milano con decine di giornalisti, rappresentanti della Regione ed ecclesiastici assembrati al chiuso? Cosa?», tra i post che si leggono. «Si può fare assembramento quando si inaugura un ospedale? C’è qualcosa che mi sfugge», un altro tweet. Quindi il tema è sempre lo stesso: l'assembramento. 
 
 


 
Ultimo aggiornamento: Martedì 31 Marzo 2020, 19:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA