Coronavirus e le mascherine, Fabrizio Sala: «Se Borrelli viene in Lombardia deve coprirsi naso e bocca»

Coronavirus e le mascherine, Fabrizio Sala: «Se Borrelli viene in Lombardia deve coprirsi naso e bocca»

Coronavirus, continuano le polemiche sull'obbligatorietà in Lombardia di coprirsi da oggi naso e bocca con mascherine, foulard o sciarpe, come stabilito da un'ordinanza regionale.  Al capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, che ha detto «non uso la mascherina ma rispetto le distanze», replica Fabrizio Sala, vicepresidente della Regione.

Leggi anche > Mascherine, Borelli: «Non le userò, la misura fondamentale resta la distanza»

«Non voglio far polemica con Borrelli, però posso solo dire una battuta: se Borrelli viene in Lombardia si copre naso e bocca», ha affermato Sala rispondendo a una domanda sulle dichiarazioni del capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, che ieri aveva affermato di non utilizzare la mascherina ma di rispettare le regole del distanziamento sociale per evitare l'infezione da coronavirus.

Borrelli, infatti, non aveva nascosto le sue perplessità in merito alla nuova ordinanza della Regione Lombardia che prevede anche l'obbligo di indossare mascherine o altre protezioni per il volto per chiunque esca di casa.
Ultimo aggiornamento: Domenica 5 Aprile 2020, 14:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA