Coronavirus in Lombardia, 199 decessi nelle ultime 24 ore. Continua il calo dei ricoveri

Coronavirus in Lombardia, 199 decessi nelle ultime 24 ore. Continua il calo dei ricoveri

Coronavirus in Lombardia. In Lombardia l'aumento dei casi è di 1.249 unità mentre il numero di morti ha raggiunto quota 12.050, 199 in più rispetto a 24 ore fa. Per quel che riguarda le terapie intensiva i pazienti sono scesi a 947, 24 in meno, mentre i ricoverati con sintomi sono 10.042, ben 585 in meno. I guariti o dimessi in un giorno sono invece 286​ per un totale di 19.136.

Leggi anche > ll nobel per la medicina Montagnier: «Coronavirus manipolato in laboratorio, apprendisti stregoni di Wuhan lo hanno rilasciato per sbaglio. Ecco perchè»

In Lombardia il totale dei casi positivi al coronavirus è di 65.381, con un aumento di 1245, con 11.818 tamponi effettuati. I decessi sono 12.050, con un aumento di 199, mentre ieri c'erano state 243 nuove vittime. Calano i ricoverati in terapia intensiva (947, -24) e quelli nei reparti normali (10.042, -585). Sono i dati resi noti dal vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, che ha sottolineato che «l'accesso agli ospedali cala sempre di più» ma «il numero dei decessi ci fa dire che siamo ancora in emergenza»

 Ma è comunque un altro dato a preoccupare se si proietta la situazione regionale sul resto d'Italia: l'incremento dei malati di coronavirus rispetto a ieri si concentra quasi esclusivamente in Lombardia: su 809 in più in tutta Italia ben 761 vengono registrati nella regione più colpita dalla pandemia, oltre il 94%. 

Nella regione il totale dei casi positivi al coronavirus è di 65.381, con un aumento di 1245, con 11.818 tamponi effettuati. I decessi sono 12.050, con un aumento di 199, mentre ieri c'erano state 243 nuove vittime.

«I dati valutati in più giorni ci fanno dire che il tasso è in decrescita», ha spiegato Sala, aggiungendo che ci sono stati oggi 1629 persone dimesse, per un totale di 42.342. «Dobbiamo convivere per tanto tempo con questo virus ma più riusciamo a comportarci in modo adeguato, più andremo più rapidamente verso la nuova normalità. La fase 2 - ha concluso Sala - partirà tanto prima quanto sapremo osservare le disposizioni».


Ultimo aggiornamento: Sabato 18 Aprile 2020, 19:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA