Coronavirus, Chi l'ha Visto: «Il direttore sanitario dell'ospedale di Alzano Lombardo era stato condannato»
di Silvia Natella

Coronavirus, Chi l'ha Visto: «Il direttore sanitario dell'ospedale di Alzano Lombardo era stato condannato»

Coronavirus, Chi l'ha Visto: «Il direttore sanitario dell'ospedale di Alzano Lombardo era stato condannato». L'ospedale della cittadina in provincia di Bergamo continua a essere sotto i riflettori per gli errori commessi all'inizio dell'emergenza.

La struttura non ha chiuso subito e non avrebbe comunicato in maniera tempestiva i primi contagi. La trasmissione di Rai Tre porta avanti un'inchiesta per far emergere tutte le criticità. Sorprende che il direttore sanitario, Roberto Cosentina, sia stato condannato in primo grado nell'ambito dell'inchiesta Cazzaniga. 

Leggi anche > Studentessa di medicina uccisa, a Chi l'ha Visto l'audio del fidanzato: «Non so nemmeno io come l'ho ammazzata»

Intanto, nessuno prova a chiarire quanto accaduto. Il direttore generale, Francesco Locati, non vuole parlare e attraverso la segretaria comunica all'inviato di Chi l'ha Visto? di non voler rilasciare l’intervista. Non si fa vivo neanche per email. «Non è arrivata alcuna risposta e mi sa che aspetteremo ancora», dice in diretta Federica Sciarelli.

LA CONDANNA - Il direttore sanitario della struttura da cui dipende l'ospedale di Alzano Lombardo lavorava a Saronno ed è stato condannato in primo grado e mai sospeso.

È stato l'esposto di un'infermiera coraggiosa a far partire l'inchiesta e a portare a galla il protocollo Cazzaniga. Il medico da cui prende il nome è stato condannato all'ergastolo per aver ucciso 12 pazienti con un mix di farmaci letale, proprio all'ospedale di Saronno. Tra i condannati c’è anche Roberto Cosentina. 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 8 Aprile 2020, 23:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA