Il conducente è Ousseynou Sy, l'uomo che voleva bruciare 51 bambini: ha precedenti per abuso su minore e guida da ubriaco

Chi è l'autista del bus che ha provocato il terrore sequestrando gli studenti: Ousseynou Sy, l'autista 47enne di origini senegalesi dopo aver sequestrato la scolaresca ha incendiato il bus sulla strada provinciale 415 che collega Pantigliate a San Donato Milanese, in provincia di Milano, ha agito per protestare contro le morti nel Mediterraneo: «Vanno fermate le morti nel Mediterraneo, ora da qui non scende nessuno».

Milano, autista senegalese dà fuoco al bus con 51 studenti: arrestato per tentata strage
 


È stato fermato dai carabinieri dopo un inseguimento ed è ora indagato per tentata strage e sequestro di persona. Voleva uccidersi per gli immigrati che hanno cercato fortuna per mare senza però riuscirci e ha dato fuoco al mezzo delle autoguidovie che avrebbe dovuto portare in gita da Crema 51 alunni, le insegnanti dell'istituto comprensivo Vailati e due accompagnatori, gli stessi che hanno poi chiamato le forze dell'ordine.

L'uomo, che sarebbe già noto alle forze dell'ordine per guida in stato di ebbrezza e abuso su minore, voleva arrivare fino all'aeroporto di Linate e ha cosparso di benzina sedili e corridoio del bus finito nella corsa contro il guardrail. Sconvolti i genitori, corsi a scuola dopo l'avviso del sequestro del pullman.

L'autista Sy ricoverato con ustioni al Niguarda. Ousseynou Sy, il 47enne che oggi ha dirottato un bus a cui poi ha dato fuoco, da quanto è stato spiegato in procura a Milano, si trova ricoverato all'ospedale milanese Niguarda perché ha riportato delle ustioni, ma non è grave. Per questo il pm Luca Poniz, che coordina le indagini, non ha potuto interrogarlo. 

Ultimo aggiornamento: 21 Marzo, 11:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA