Carol Maltesi, via libera dalla Procura per il funerale: sarà il 6 giugno

La giovane di 26 anni uccisa a fine gennaio e fatta a pezzi dal vicino di casa Davide Fontana, 43 anni, a Rescaldina

Carol Maltesi, via libera dalla Procura per il funerale: sarà il 6 giugno

Troverà finalmente riposo Carol Maltesi, la giovane di 26 anni uccisa a fine gennaio e fatta a pezzi dal vicino di casa Davide Fontana, 43 anni, a Rescaldina. Il 6 giugno saranno celebrati i funerali a Sesto Calende (Varese), nell’abbazia di San Donato, perché lì vive la mamma, mentre il padre risiede all’estero. La Procura di Busto Arsizio ha dato il via libera per la restituzione della salma alla famiglia, terminati gli accertamenti necessari a ricostruire l’omicidio e a verificare le dichiarazioni di Fontana, reo confesso.

L’uomo, 43 anni, agente immobiliare in carcere a Busto Arsizio, ha detto di aver agito per rabbia, dopo una telefonata dell’ex fidanzato della ragazza e di aver poi tentato in differenti modi di liberarsi del corpo. Non la pensano allo stesso modo la Procura e la famiglia della giovane, dato che Carol, mamma di un bambino di sei anni, gli aveva da poco comunicato di volersi trasferire nel Veronese, proprio per vivere più vicino a suo figlio. Fontana l’aveva uccisa e dopo un tentativo di bruciarne il corpo, lo aveva fatto a pezzi e nascosto nel congelatore di casa, per poi chiuderlo nei sacchi della spazzatura e buttarlo a marzo in montagna, a Borno, in provincia di Brescia.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Maggio 2022, 15:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA