Bus dirottato, il bambino eroe: «Mi sono liberato e ho dato l'allarme con il cellulare»

di Luca Calboni
Sarebbe potuto proseguire senza intoppi, il piano di Ousseynou Sy, l'autista senegalese che a San Donato Milanese voleva arrivare all'aeroporto di Linate per fare una strage. Se non fosse stato per uno dei 51 ragazzini a bordo del pullman, che è riuscito a liberarsi e a dare l'allarme ai Carabinieri.

Milano, autista senegalese tenta suicidio e dà fuoco al bus con 51 studenti
 
 

«Eravamo tutti molto spaventati: lui (l'autista, ndr) ha svuotato queste taniche di benzina, ci ha legato e ha sequestrato tutti i telefonini» racconta il giovanissimo eroe, che ha sfruttato una distrazione dell'autista per recuperare uno degli smartphone. «Uno dei telefoni, quello di un mio compagno - racconta l'eroe -, è caduto per terra: così sono riuscito a togliermi le manette, facendomi anche un po' male, e sono riuscito ad avvertire i carabinieri».
Ultimo aggiornamento: 18:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA