Da Milano a Zoagli in Liguria, 210 km sui pedali: il sindaco Sala e l'impresa in bici

Da Milano a Zoagli in Liguria, 210 km sui pedali: il sindaco Sala e l'impresa in bici

Come una squadra di calcio. Però loro non erano su un prato verde ma in sella a bici da corsa. Il sindaco Beppe Sala, insieme ad altri 11 tra colleghi e amici, sabato ha compiuto un’autentica impresa sui pedali. Ha percorso i 210 km che separano la sua Milano dall’amato Sant’Ambrogio di Zoagli, in Liguria, il suo luogo del cuore. Nonostante la giornata di afa opprimente, la pattuglia in giallo ha percorso la pianura transitando per Pavia, per poi fiondarsi verso il mar Ligure. Solo un paio di soste per rinfrescarsi. E la meta era raggiunta.

 

 

 

 

"Oggi con undici compagni di viaggio ho realizzato un mio piccolo sogno – ha scritto il primo cittadino su Instagram –. Sono stati 210 km duri, ma la gioia provata all’arrivo è stata davvero tanta".

 

 

 

Maglia gialla come al tour de France, ma con la scritta MiZo 21, acronimo che sta proprio per Milano-Zoagli, il lunghissimo tratto da percorrere in bici. Insieme a Sala c’erano l’assessore allo Sport Roberta Guaineri, non nuova a imprese sportive simili, e l’unica altra donna era Rosanna Volpe, atleta della Canottieri e consigliere di amministrazione in MilanoSport, anche lei super allenata, visto che ogni mattina all’alba si ritrova con gli Urban Runners al parco Sempione a macinare chilometri e allenamenti.

 

A portare a casa i 210 km sui pedali anche il consulente del sindaco Sala per la comunicazione Marco Pogliani, il direttore generale di Atm Arrigo Giana e il direttore dell’associazione Milano & Partners Luca Martinazzoli. E, sul furgone ammiraglia di supporto, Stefano Gallizzi, portavoce del sindaco. Un sabato per staccare la spina: qualche ora soltanto senza pensare alla campagna elettorale per le amministrative d’autunno. Già oggi, però, Sala era tornato operativo a Milano.


Ultimo aggiornamento: Domenica 1 Agosto 2021, 16:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA