Alessia Pifferi, il dolore della nonna di Diana: «Mia figlia non esiste più. La bambina? La vedevo in videochiamata»

Alessia Pifferi, il dolore della nonna di Diana: «Mia figlia non esiste più. La bambina? La vedevo in videochiamata»

Un dolore così grande da trovare spazio solo nel silenzio, quello di nonna Maria, che in un colpo solo ha perso la nipotina Diana e la figlia Alessia Pifferi, della quale ha detto: «Per me non esiste più». 

Diana Pifferi, la foto tra i palloncini prima della tragedia. I funerali pagati dal Comune

Alessia Pifferi, il legale: «Donna scollegata dalla realtà, vuole andare al funerale»

Poche parole, tanto dolore 

Quando ha saputo della morte della bambina in quella casa dove solo fino a qualche tempo prima aveva vissuto anche lei, Maria si è precipitata a Milano da Crotone, dove si era trasferita con il nuovo compagno. Non ha parlato molto, si è affacciata alla finestra lo scorso sabato, quando a Ponte Lambro hanno organizzato una fiaccolata per la bimba morta dopo cinque giorni di stenti. Domenica, invece, ha raggiunto il cancello dell'abitazione alla periferia di Milano per sistemare fiori e peluche lasciati da quanti sono rimasti scioccati dalla tragedia della piccola anima. 

«Mia figlia non esiste più»

A quanti le avevano fatto le condoglianze, su Facebook aveva risposto: «Mia figlia è un mostro». Parole dure, che, parlando con il quotidiano Il Giorno, ha detto di aver scritto in un momento di rabbia. «Comunque non voglio più saperne di lei: per me non esiste più», ha ribadito. Della nipotina, invece, aveva saputo da subito: contrariamente a quanto raccontato agli inquirenti da Alessia Pifferi, che sostiene di aver scoperto di essere incinta solo al momento del parto avvenuto a sette mesi e mezzo, la nonna di Diana dice che la figlia l'aveva messa al corrente della gravidanza sin dai primi tempi. «Vedevo la mia nipotina in videochiamata e non notavo nulla di strano. Se avessi saputo quello che succedeva, sarei corsa a Milano. Non ne avevo idea. Io vivo lontano, a Crotone. Non potevo immaginare una cosa simile» ha concluso la nonna prima di chiudersi nuovamente nel silenzio.

 

Ultimo aggiornamento: Giovedì 28 Luglio 2022, 12:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA