Milano, abusi sessuali su una quindicenne disabile durante la Dad: arrestato un uomo

Abusi sessuali su una quindicenne disabile durante la Dad: arrestato un uomo

Ha abusato per almeno 4 mesi di una ragazzina di 15 annidisabile fisica e psichica, mentre lei doveva seguire nella sua stanza corsi della didattica a distanza e sua madre, che lavora come badante, non era in casa. L'uomo, un 47enne che con la sua compagna aveva preso in affitto una camera nell'abitazione della madre della ragazza, è stato arrestato oggi per violenza sessuale aggravata dalla Polizia locale, su disposizione del gip di Milano Giulio Fanales, nelle indagini dell'aggiunto Letizia Mannella e del pm Alessia Menegazzo.

L'inchiesta sugli abusi terribili ai danni della ragazzina invalida è scattata dopo una segnalazione dell'ospedale dove la 15enne era stata portata dalla madre di origine sudamericana, che ha anche denunciato l'accaduto. La donna usciva per andare a lavorare come badante e l'uomo, quando anche la sua compagna era fuori casa, diceva che avrebbe aiutato la 15enne a seguire la 'dad' e, invece, proprio in quelle ore, tra novembre e febbraio scorso, commetteva la violenze. Per il gip, il 47enne, finito in carcere, ha dimostrato «la massima determinazione nelle aggressioni sessuali», approfittando della «inferiorità psichica e fisica» delle minore. Disposto il carcere per il «pericolo di reiterazione» del reato.

A quanto si è saputo, il 47enne ha provato a difendersi non negando le violenze sulla ragazzina ma sostenendo che la madre fosse d'accordo. Le indagini, invece, hanno dimostrato che la donna aveva bisogno, ovviamente per motivi economici, di andare a lavorare e così la ragazzina rimaneva in casa da sola e quell'uomo si era proposto di aiutarla. Per il giudice, il 47enne, date le «modalità» degli abusi in serie, se in libertà o anche ai domiciliari potrebbe commettere violenze dello stesso genere. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Marzo 2021, 22:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA