Mascherine in aereo, su quali voli è obbligatoria e cosa cambierà. Sempre meglio indossarla?

Mascherine in aereo, su quali voli è obbligatoria e cosa cambierà. Sempre meglio indossarla?

di Alessandro Rosi

Stop alle mascherine in aereo. Diverse compagnie internazionali hanno deciso di non renderla più obbligatoria a bordo. Si tratta di EasyJet, British Airways,Jet2.com, Tui Airways, ma anche la low cost norvegese Norwegian Air e la polacca Lot. Ma non sempre si può togliere il dispositivo di protezione individuale. Bisogna infatti indossarla se il paese di partenza o arrivo prevede l'obbligo all'interno del velivolo.

Mascherine al chiuso, che succede dopo il 30 aprile? Gli scenari

Mascherine in aereo, cosa è previsto in Italia

E in Italia? Fino al 30 aprile sarà ancora obbligatorio, su tutto il territorio nazionale, indossare le Ffp2 per l’accesso ad aerei, navi e traghetti interregionali, treni interregionali, Intercity Alta Velocità, autobus interregionali e a noleggio con conducente. Così come sul trasporto pubblico locale o regionale, funivie, cabinovie e seggiovie.

Le compagnie per cui è obbligatoria: ITA Airways

Anche sui voli Ita Airways vige l'obbligo della mascherina. La compagnia di bandiera «informa che ai sensi del Decreto-legge 24 dicembre 2021 n. 221 fino al 31 marzo 2022 è obbligatorio indossare a bordo dei propri voli mascherine di tipo FFP2». Non per tutti, però, è necessario: «Sono esentati i bambini al di sotto dei 6 anni, come da disposizioni del Ministero della Salute».

Ryanair 

«A bordo del velivolo e in aeroporto è obbligatorio l’uso della mascherina», si legge sulla pagina internet della compagnia irlandese. Alcuni Paesi richiedono la mascherina chirurgica . Se viaggi da/verso l’Italia, l’Austria o la Germania, è richiesta la mascherina FFP2.

Aifrance

Sul sito della compagnia aerea francese è indicato che «l'uso della mascherina chirurgica è obbligatorio a bordo degli aerei dall'età di 6 anni». E che «può anche essere richiesto sin all'arrivo in aeroporto, a seconda delle misure sanitarie locali». Non sono però autorizzate le mascherine in tessuto e le mascherine con valvola.

Lufthansa

Durante il viaggio sugli aerei Lufthansa, ma anche durante le operazioni di imbarco e sbarco «è obbligatorio indossare una mascherina di tipo medico». In particolare, sui voli da e per la Germania sia i passeggeri che l’equipaggio devono indossare la mascherina durante l’intera permanenza a bordo.

Cosa succede dove non c'è più l'obbligo

In America non vige più l'obbligo di mascherina all'interno. Ma le persone non si sentono protette e prendono le opportune precauzioni. In tanti continuano a usare le mascherine FFP2 per prevenire il contagio e ridurre così le possibilità di essere infettati con il Covid e le diverse varianti che ancora sono in circolazione. D'altra parte, negli ambienti chiusi, il pericolo di essere colpiti dal virus sale esponenzialmente. 

 

Locatelli: «Opportuno indossarle su treni e aerei»

Cosa succederà dopo il 30 aprile, giorno in cui potrebbe venire meno l'obbligo di mascherina al chiuso in Italia? Sul tema c'è un gran dibattito. «A titolo personale dico che in determinate situazioni le mascherine al chiuso servono, e servono in maniera evidente», così a Sky tg Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità (Css). In quali occasioni? Ad esempio «credo sia opportuno mantenerle nel trasporto pubblico, soprattutto sui treni a lunga percorrenza e per i viaggi in aereo. Sarebbe davvero strano se non avessimo imparato che, in luoghi chiusi e affollati, c'è particolare rischio di contagio», in particolare con omicron ba.2 «che oggi probabilmente è sopra il 90% ed è una variante particolarmente contagiosa». 

 

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Aprile 2022, 20:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA