Eleonora, Leo, Giovanni e Riccardo insultati sui social. Il dolore dei genitori: «Non erano drogati»
di Davide De Bortoli

Tragedia di Jesolo, le vittime insultate sui social: il dolore dei genitori

MUSILE DI PIAVE - Nemmeno davanti a una tragedia immane i social riescono a rispettare il dolore di 4 famiglie. Accade così che la madre di una delle vittima del terribile incidente di sabato notte a Jesolo, costato la vita a 4 ventenni, al dolore per la perdita di una figlia sia costretta ad aggiungere la rabbia per quanto scrittoqua e là sulla Rete.

Tragedia di Jesolo, la supertestimone: «Guidava come un folle, sono viva per 6 minuti»
Tragedia di Jesolo, Giorgia è l'unica sopravvissuta: «Ci hanno urtato, siamo volati via»
 
«Mio figlio e i suoi amici non erano né drogati né ubriachi, come ho letto sui social. Erano ragazzi che avevano con un'educazione d'altri tempi». Sono parole amare quelle di Milena Smaniotto, mamma di Leonardo Girardi che, due giorni dopo il dramma, trova la forza di zittire coloro che in rete hanno bollato la tragedia come strage del sabato sera, adombrando che le quattro giovani vittime non fossero in sé, tra le cause dell'incidente. Illazioni circolate on line che amplificano il dolore dei parenti e degli amici.
Mercoledì 17 Luglio 2019, 09:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA