Due fratelli travolti dal treno: uno muore, l'altro è gravissimo

Due fratelli travolti dal treno a Domodossola: uno muore, l'altro è gravissimo

Sono due fratelli di Villadossola, di 31 e 37 anni, gli uomini travolti la scorsa notte da un treno merci nei pressi della stazione di Domodossola. Seguiti dai servizi sociali, entrambi avevano avuto problemi di alcol e droga. Uno è morto sul colpo, l'altro è ricoverato all'ospedale San Biagio e le sue condizioni sono disperate. L'incidente nella zona sud di Domodossola, all'altezza di borgata Calice, a un chilometro dall'ingresso della stazione.

LEGGIO ANCHE: Infermiera uccide i figli di 7 e 9 anni con un'iniezione, poi si toglie la vita. Trovate due lettere

Il treno merci che li ha investiti viaggiava a velocità ridotta. Il macchinista, pensando di avere investito un animale, ha rallentato la corsa ma pochi metri dopo ha notato sui binari una persona accovacciata e ha azionato la rapida, che non gli ha però impedito di evitare il secondo urto. Sui motivi del gesto, al momento, la polizia non esclude alcuna ipotesi anche se i primi accertamenti fanno pensare a un incidente forse causato dall'imprudenza. 

Riccardo Manara, 31 anni, è morto mentre il fratello Mirko, 37 anni, è ricoverato in ospedale in gravi condizioni. Entrambi sono stati investiti dal treno merci 43640 che alle 23.30 stava entrando alla stazione di Domodossola. I due stavano camminando lungo i binari, forse in condizioni psico-fisiche alterate. Il primo ad essere investito dal convoglio è stato Riccardo. 

Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Novembre 2018, 13:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA