Firenze, sospeso il tassista che ha aggredito una turista canadese. Nardella: «Episodio inaudito»

Il sindaco: «Questa non è Firenze»

Video

Immediata sospensione per il tassista di Firenze. E' quanto comunicato dal Comune del capoluogo Toscano per il tassista che, nella notte del 13 Gennaio, ha aggredito una turista canadese in pieno centro storico. L’assessore alle attività produttive Federico Gianassi ha reso noto che, appresa la notizia della violenza, il Comune ha convocato con urgenza la Commissione comunale taxi il 19 gennaio, per esaminare l’accaduto e adottare i necessari provvedimenti. 

 

 

Leggi anche - Mario Adinolfi: «Bassetti ha fatto piangere mia madre. Il governo toglie lo stipendio ai lavoratori nel silenzio dei leader della sinistra»

 

Sono in corso le indagini da parte delle autorità per ricostruire le dinamiche dell'aggressione.  

Sull'episodio accaduto tra piazza Santa Trinita e via Tornabuoni sono intervenuti il sindaco Dario Nardella e l'assessore alla Sicurezza, Benedetta Albanese. Nardella ha reso noto di avere contattato il questore Auriemma: «La brutale aggressione del tassista della scorsa notte ad una donna è inaudita e deprecabile. Ho subito segnalato il fatto al questore. Mi aspetto un’indagine approfondita e una pena esemplare per questa persona, indegna di svolgere un servizio pubblico. Questa non è Firenze». 


Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Gennaio 2022, 14:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA