Aviaria, un nuovo caso a Firenze: chiuso un parco per un mese

Aviaria, un nuovo caso a Firenze: chiuso un parco per un mese

Si tratta del primo caso di AH5N1 accertato in Toscana, dopo il rinvenimento di alcuni volatili morti nei giorni scorsi

Un nuovo caso di aviaria accertato in Italia, questa volta alle porte di Firenze. La scoperta è avvenuta in un rifugio per animali all'interno del parco Chico Mendes in zona San Donnino, nel Comune di Campi Bisenzio. Per questo motivo, il parco è stato chiuso per un mese.

 

Leggi anche > Firenze, la nuova moda no-vax per avere il Green pass: «Sono positivo», «che bello vengo a trovarti»

 

Lo ha disposto un'ordinanza di Emiliano Fossi, sindaco di Campi Bisenzio, allo scopo di impedire il contagio per altri animali e per le persone. È il primo caso di AH5N1 rilevato in Toscana. Nel rifugio è stato rinvenuto un tacchino morto e altri morti sospette di volatili si sarebbero verificate nei giorni scorsi. Scattati gli accertamenti sulla carcassa, il tacchino morto è stato dichiarato un caso di influenza aviaria ad alta patogenicità dagli istituti zooprofilattici di Firenze, Roma e Padova, dove ha sede il Centro di referenza nazionale per l'influenza aviaria e la malattia di Newcastle. Nel parco è presente un laghetto, meta anche di uccelli migratori che rappresentano un possibile veicolo e serbatoio per l'aviaria. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 16 Gennaio 2022, 17:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA