A 13 anni minaccia una coetanea: «Stai attenta perché mio padre è mafioso»

A 13 anni minaccia una coetanea: «Stai attenta perché mio padre è mafioso»

La discussione è poi degenerata: «Mio padre è nella mafia, guarda su internet chi è»

Minacce inquietanti. Sono quelle rivolte da una tredicenne a una coetanea a cui ha urlato: «Stai attenta perché mio padre è mafioso». La ragazza era anche spalleggiata dalla madre che ha rincarato la dose. E' quanto successo a Grosseto, dove, ai giardini pubblici, la giovane vittima ha incrociato la sua coetanea con cui in passato aveva un rapporto di amicizia, poi naufragata. 

 

Leggi anche > Acquista online animali morti in via di estinzione: dai teschi di tartaruga ai camaleonti essiccati. 40enne denunciato
 

La discussione è poi degenerata: «Mio padre è nella mafia, guarda su internet chi è». E da lì sono partite minacce varie, anche di morte. La ragazzina avrebbe poi accerchiato la vittima con la madre e altri parenti che hanno ancora minacciato la tredicenne con frasi simili.

La vittima ha raccontato tutto alla madre, che ha fatto denuncia alla polizia. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Maggio 2022, 21:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA