Da zona arancione a zona gialla: Veneto, Emilia Romagna e Calabria verso il cambio di colore da domenica. Liguria e Abruzzo sperano. No al Lazio

Video

Covid, da zona arancione a zona gialla: domenica prossima nuovo cambio di colore per alcune regioni italiane, ecco cosa potrebbe cambiare nel fine settimana. In zona gialla riaprono i ristoranti per pranzo e si può prendere il caffè al bar al mattino.

 

 

Domani (venerdì 29 gennaio) l'Istituto superiore di sanità (Iss) renderà noto il monitoraggio settimanale dei dati sulla base del quale il ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà le ordinanze. E, secondo quanto è possibile ipotizzare in attesa dei dati - soprattutto l'indice di trasmissibilità Rt (qui i dati della scorsa settimana) - molte regioni potrebbero virare al colore giallo vista la diminuzione della curva dei contagi.

 

REGIONI ZONA GIALLA

Come ogni settimana, l’ordinanza del ministro alla Salute Roberto Speranza entrerà in vigore dalla domenica. Riguardo ai passaggi di colore ci sono ancora Regioni in bilico. Per 5 realtà locali già in giallo probabilmente ci sarà una conferma. Si tratta di Toscana, Campania, Provincia di Trento, Basilicata e Molise. Se i buoni dati della settimana scorsa saranno confermati a queste si aggiungeranno Calabria, Emilia-Romagna e Veneto, che sono in arancione dall’8 gennaio, per un totale di circa 22 milioni di italiani. Verso il no al giallo per il Lazio e anche la Lombardia dovrà attendere un'altra settimana, pare, per diventare gialla se si confermeranno i dati. Sperano nel giallo anche Liguria e Abruzzo.

 

REGIONI ZONA BIANCA

Difficilmente qualche regioni italiana potrà già da domenica entrare nel nuovo regime di zona bianca (in cui riapre praticamente tutto), visti i parametri attuali.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Gennaio 2021, 07:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA