Carlo Verdone difende Zeffirelli e sbotta: "Ti hanno molestata? Vai subito dai carabinieri, non aspetti 25 anni"

Carlo Verdone difende Zeffirelli e sbotta: "Ti hanno molestata? Vai subito dai carabinieri, non aspetti 25 anni"

  • 2,3 mila
    share
Carlo Verdone non ci sta. «Pure Zeffirelli hanno accusato? Ma poveretto, ma lo lascino in pace, sta pure poco bene. Sono indignato, basta, mi pare che stiamo esagerando. A me queste denunce che arrivano dopo 25 anni non mi quadrano più. Ti hanno molestato? Vai subito dai carabinieri, non aspetti 25 anni, a scoppio ritardato, per andare in una trasmissione televisiva. Il cinema è fatto anche di brave persone, non è tutto un puttanaio».



LEGGI ANCHE ---> Franco Zeffirelli accusato di molestie da un attore americano: "Tentò di sedurmi sul set di Storia di una capinera"

Così ha sbottato Carlo Verdone, oggi a Firenze, durante la presentazione del suo ultimo film, 'Benedetta follia', rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano dell'accusa di molestie nei confronti del regista fiorentino dall'attore Johnathon Schaech. Schaech, sui media internazionali aveva parlato di molestie ricevute da Franco Zeffirelli nel periodo in cui girava 'Storia di una capinera' nel 1993. Le sue accuse ieri sono state smentite dal figlio del regista, Pippo. «Quanto tempo è passato? - ha proseguito Verdone - 25 anni? E dopo 25 anni uno si ricorda che magari Zeffirelli gli avrà fatto così...», ha aggiunto il regista e attore romano, mimando il gesto di una carezza.



LEGGI ANCHE ---> Verdone: "Molestie donne, i rompic... ci sono sempre stati​"

"ORA NEL CINEMA SONO TUTTI TERRORIZZATI" Nel cinema, ha insistito Verdone, «ora è pieno di gente terrorizzata, 'Oddio domani esce il nome mio 'oddio domani esce il nome mio'... Basta: i processi non si fanno nelle trasmissioni, si fanno nei tribunali, le denunce si fanno in questura e nelle stazioni dei carabinieri. Abbiamo santificato Pasolini, porca miseria; oggi invece c'è una caccia a tutto...».



LEGGI ANCHE ---> Benedetta Follia nelle sale. Ilenia Pastorelli: "Il mio personaggio, solare e colorato"

Lo ha detto Carlo Verdone a Firenze durante la presentazione del suo film, 'Benedetta follia' parlando coi giornalisti delle accuse di molestie nel mondo del cinema rimbalzate dagli Stati Uniti. «Ma chi erano quelli in barca con Kevin Spacey - ha detto ancora Verdone -. Saranno stati dei battoni, e dunque basta. Perdere un attore come Spacey è una perdita colossale. E lui l'ha già pagata, l'hanno rimosso all'improvviso da un film e non solo. Ma in America sono così: entri in un posto con il mitra e va bene, metti una mano lì e saltano tutti su».
Venerdì 12 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13-01-2018 12:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-01-13 11:54:56
Sono d'accordo con Carlo Verdone,non puoi aspettare tanti anni a denunciare il fatto. Graziano Grazzini
2018-01-12 21:09:53
Ma se dicono no e non lavorano più... Il principio è sempre valido : se vuole stare con te ci sta per sua scelta, e senza coercizione.
DALLA HOME