Referendum sul taglio dei parlamentari, Riccardo Fraccaro (M5s): «Meno eletti, poi il proporzionale»
di Alessandra Severini

Referendum sul taglio dei parlamentari, Riccardo Fraccaro (M5s): «Meno eletti, poi il proporzionale»

Riccardo Fraccaro, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, perché votare Sì?
"Con questa riforma avremo un Parlamento più snello ed efficiente, se ne discute da 40 anni e tutti si sono sempre schierati a favore. Ora è il momento di passare ai fatti per modernizzare il Paese".

Non rischiamo una restrizione della rappresentanza?
"Abbiamo il più alto numero di parlamentari d'Europa, con il taglio ci allineeremo ai livelli delle altre democrazie. Ridurre i parlamentari significa avere eletti più riconoscibili, autorevoli e responsabilizzati. La rappresentanza sarà rafforzata".

Non crede che il problema, più che il numero di parlamentari, siano le liste bloccate?
"Il problema è avere un Parlamento capace di lavorare meglio nell'interesse del Paese, per questo vogliamo anche un sistema elettorale proporzionale e la reintroduzione delle preferenze. Votando Sì al referendum i cittadini potranno finalmente confermare questa storica riforma".

Leggi anche > Referendum sul taglio dei parlamentari, Deborah Bergamini (Fi): "Solo demagogia, nessuna riforma"
Leggi anche > Referendum valido in ogni caso, il batti... quorum ci sarà solo sul numero dei parlamentari

Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Settembre 2020, 11:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA