«Il volto di Padre Pio sul portone dopo il terremoto», ma la realtà è quella svelata da un flash

«Il volto di Padre Pio sul portone dopo il terremoto», ma la realtà è quella svelata da un flash

Lo spavento per la scossa di terremoto di magnitudo 5.1 registrata nella serata di giovedì scorso a Montecilfone, avvertita anche a oltre 150 km di distanza, deve aver giocato un brutto scherzo ad alcuni abitanti di Arzano, cittadina in provincia di Napoli. Evidentemente ancora terrorizzate dal sisma, infatti, alcune persone, dopo essersi precipitate in strada, hanno notato una strana macchia sul portone.

Terremoto di magnitudo 5.1 in Molise. Scosse tutta la notte, case lesionate. Da martedì oltre cento scosse



In men che non si dica, la voce si è sparsa in giro: «Su un portone è comparso il volto di Padre Pio». Molti hanno deciso quindi di recarsi di persona a vedere quella macchia con le sembianze del santo di Pietrelcina. La notizia è stata coperta anche da alcune testate e blog locali, mentre alcuni dei curiosi accorsi sul posto gridavano al miracolo o al messaggio divino.



Non tutti, però, ci hanno visto del soprannaturale: basta osservare con attenzione l'usura e la ruggine che contraddistinguono il portone per notare che quelli che sono stati scambiati per i tratti somatici di Padre Pio non sono altro che semplici macchie. Scattando anche una foto con l'ausilio del flash, poi, si scopre che i contorni del volto corrispondono a ben altra figura. La luce della fotocamera, infatti, consente di scoprire che si tratta di un semplice pene stilizzato, realizzato con una bomboletta spray.
 

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Agosto 2018, 16:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA