Voghera, assessore leghista spara e uccide un marocchino: «Mi ha spinto ed è partito un colpo»

Video
di

Voghera, la difesa dell'assessore arrestato per aver sparato e ucciso un nordafricano con cui aveva avuto una lite in piazza: «Mi è partito un colpo accidentalmente».

 

Leggi anche > Voghera, l'assessore leghista alla Sicurezza spara e uccide un marocchino dopo una lite in piazza: arrestato

 

Massimo Adriatici, avvocato, docente di diritto penale ed ex funzionario di polizia, ora assessore alla sicurezza a Voghera, ha fornito la sua versione dei fatti nel corso dell'interrogatorio con il magistrato. «Stavo passeggiando in piazza Meardi quando ho notato quell'uomo infastidire i clienti di un bar. Mi sono avvicinato, l'ho redarguito invitandolo ad andarsene e a quel punto ho chiamato la polizia» - ha spiegato l'assessore, che deteneva regolarmente l'arma - «Sentendo la mia telefonata, mi ha spinto facendomi cadere. È stato a quel punto che dalla pistola già impugnata è partito il colpo».

 

 

 

La vittima è un marocchino di 39 anni, Youns El Boussetaoui, con precedenti, centrato con un unico colpo di pistola al petto. Sul caso indagano i carabinieri del Comando provinciale di Pavia, ai quali l'assessore, avvocato molto noto nella cittadina oltrepadana, ha raccontato di aver sparato involontariamente, che il colpo sarebbe partito dalla sua arma, regolarmente detenuta, accidentalmente. In attesa quindi che l'autorità giudiziaria valuti le eventuali circostanze di legittima difesa, di eccesso di legittima difesa, o di omicidio colposo o volontario, pare che l'assessore fosse comunque con l'arma in pugno, carica e senza sicura.

 

Voghera, Salvini: «Legittima difesa»

«Altro che far west a Voghera si fa strada l'ipotesi della legittima difesa». Così il leader della Lega, Matteo Salvini, ha commentato in un video sulle sue pagine social quanto avvenuto a Voghera, in provincia di Pavia, dove un assessore leghista ha sparato e ucciso un uomo in piazza. «Aspettiamo la ricostruzione dei fatti, non ci sono cittadini che con il legittimo possesso delle armi vanno in giro a sparare, a fronte di una aggressione come estrema ratio - ha aggiunto - ovviamente la difesa è sempre legittima». 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Luglio 2021, 12:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA