Viviana, il giallo dei testimoni in auto grigia. Il procuratore: «Padre, madre e due figli, spero si facciano vivi»

video
Il Procuratore di Patti (Messina) Angelo Vittorio Cavallo ha lanciato un nuovo appello per trovare i due testimoni chiave nel caso di Viviana Parisi, la deejay 43enne trovata morta nei boschi di Caronia (Messina), il cui figlioletto Gioele è ancora disperso. Lo scorso 3 agosto infatti una famiglia si sarebbe fermata a soccorrere Viviana che si era fermata in auto: poco dopo, la donna è svanita nel nulla insieme al figlio.

Leggi anche > La prima ipotesi è il suicidio. E spunta nuovo video: «Gioele era in auto con lei»

 
 

La Procura non riesce a trovare quella famiglia, la cui testimonianza potrebbe essere importante: padre, madre e due figli adolescenti a bordo di una «berlina grigia metallizzata» o comunque «di colore chiaro». «Si tratta di un uomo, una donna e un ragazzo e una ragazza -dice- Il padre era quasi calvo, abbronzato e indossava una maglietta arancione. La donna ha sui 45 anni, indossava un vestito blu». «Hanno fatto un'opera meritoria - dice - spero che si facciano vivi adesso».
Ultimo aggiornamento: Giovedì 13 Agosto 2020, 15:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA