Vittorio Carità, trovato morto in casa l'ultimo dandy di Napoli: disposta l'autopsia

Vittorio Carità, trovato morto in casa l'ultimo dandy di Napoli: disposta l'autopsia

È stata disposta l'autopsia sul corpo di Vittorio Carità, l'ultimo dandy di Napoli, trovato morto in casa ieri a 59 anni. Lo ha deciso la Procura partenopea.

 

Leggi anche > Pisa, il cadavere carbonizzato è di Francesco Pantaleo: lo studente 23enne scomparso

 

Vittorio Carità, ritenuto un'icona di stile e di vita mondana, è stato trovato in una pozza di sangue dopo che alcuni amici, preoccupati dal fatto che non rispondeva al telefono, avevano allertato le autorità. I vigili del fuoco hanno dovuto sfondare la porta per entrare in casa, nei Quartieri Spagnoli. Non si esclude, tra le cause del decesso, l'aggressione, ma nell'abitazione sono state trovate sostanze stupefacenti.

 

Per fugare ogni dubbio, sarà quindi l'autopsia a chiarire le cause del decesso di Vittorio Carità. L'ipotesi della morte violenta, alla luce del ritrovamento di droga, sarebbe ora meno plausibile.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 30 Luglio 2021, 22:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA