«Ti offro una seduta»: studentessa universitaria violentata da falso fisioterapista

La studentessa ha denunciato alla Polizia la violenza sessuale fornendo un identikit dell'aggressore che è stato arrestato

«Ti offro una seduta»: studentessa universitaria violentata da falso fisioterapista

Si è avvicinato a una ragazza che tornava a casa di sera, un approccio innocuo, all’apparenza, per chiedere un’informazione stradale, ma che si è trasformato presto in un incubo per una studentessa universitaria bloccata e violentata da un 56enne per strada a Catania. L’uomo è stato arrestato ed ora si trova ai domiciliari con l’accusa di violenza sessuale. La vittima ha denunciato tutto alla polizia del commissariato di Borgo Ognina fornendo un identikit dell'aggressore e facendo scattare le indagini che hanno portato alla misura cautelare.

 

Leggi anche > Stromboli, paura per un vasto incendio: «Forse fiamme partite dal set della fiction con Ambra Angiolini»

 

Secondo quanto ricostruito il 56enne al volante di una Mercedes si è avvicinato alla studentessa chiedendo aiuto per trovare una strada. Una scusa per iniziare a parlare con la ragazza, riempiendola di complimenti fino a fingersi fisioterapista per offrirle una seduta gratis. Ad un tratto però i modi gentili si sono trasformati in violenza: l’uomo con un rapido movimento l’ha stretta per la schiena in modo da bloccarla e violentarla. L’indagato in passato si sarebbe reso responsabile di episodi analoghi.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25 Maggio 2022, 21:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA