Abusava da anni della bambina di 11 anni: in manette il patrigno

Avellino, abusava da anni di una minore: in manette il patrigno

Arrestato un uomo di 53 anni residente ad Ariano Irpino, Avellino, con l'accusa di violenza sessuale aggravata su una bambina di 11 anni, avuta da sua moglie in una relazione precedente.

 

«Notizia certissima, malore dopo il vaccino»: Emanuele morto a Capri, lo sciacallaggio choc su Twitter

 

Immediata la custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Benevento in quanto sussistente il "concreto e attuale pericolo di reiterazione di analoghi delitti", avendo il giudice rilevato "la totale incapacità dell'indagato di controllare gli istinti sessuali".

Le indagini del caso sono state avviate in seguito alla denuncia presentata il 25 giugno al Commissariato di Ariano Irpino dalla moglie del 53enne, nonchè madre della bimba, avuta da una precedente relazione. La donna ha trovato, nella camera da letto della figlia, una lettera in cui la bambina descriveva gli atti di violenza sessuali subiti dall'uomo.

Subito, la minore è stata ascoltata dalla polizia giudiziaria nello "Spazio ascolto vittime vulnerabili" della Procura di Benevento, con l'ausilio di un esperto in psicologia. Durante il racconto della ragazza circa i fatti descritti nella lettera, sono emersi altri dettagli, poi confermati dalle indagini della Polizia. 

Le violenze del patrigno sono cominiciate fin da quando la bambina aveva 9 anni: approfittando dell'assenza della moglie da casa, si avvicinanava alla piccola con fare affettuoso e simulando giochi per ingannarla.

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Luglio 2021, 19:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA